Google è diventato 1/3 del nostro cervello

Sergey Brin: "We Want Google To Be The Third Half Of Your Brain."
Google "vuole essere" - ma già lo è - un terzo del nostro cervello.
La dichiarazione di Brin non è affatto priva di sapienza, BigG ( Google ) conosce nei minimi dettagli tutti i movimenti dei cybernauti nel mondo.
Solo due giorni fa, BigG lanciava la sua nuova e potente funzionalità: Google Instant.

Cos'è Google Instant?  è il nuovo "Bubble Web"
leggiamo "l'incipit" di Google in merito alle nuove funzionalità di GI:

Google Instant è una nuova funzionalità di ricerca che mostra i risultati mentre digiti. Stiamo innovando la nostra tecnologia e infrastruttura per aiutarti a ottenere risultati di ricerca migliori, ancora più velocemente. Il dato fondamentale da cui siamo partiti è che gli utenti digitano lentamente, ma sono in grado di leggere molto più rapidamente; normalmente, infatti, tra una battuta e l'altra sulla tastiera passano 300 millisecondi, ma ci vogliono solo 30 millisecondi (un decimo di tempo!) per spostare lo sguardo su un'altra sezione della pagina. Ciò significa che puoi scorrere rapidamente con lo sguardo una pagina di risultati mentre digiti.

Avete letto bene il testo in grassetto?
Quando digitiamo il termine di ricerca, automaticamente appare una lista di voci correlate a quel termine, anzi a quella porzione di caratteri che abbiamo digitato. Questo significa che la nostra mente viene sollecitata dalla presentazione dei risultati provvisori di bigG e quindi ci distraiamo.  

Volete provare? 
Supponiamo di voler cercare un argomento da leggere in base ai termini "correre per dimagrire", vediamo cosa appare con GI ( Google Instant ):

Digito i primi caratteri di "correre per dimagrire", al mio "cor" appaiono già una serie di proposte nella barra di ricerca e di conseguenza ne vengono visualizzati i risultati. Ovviamente il termine "Corriere della Sera" è molto cercato sul motore di bigG, quindi appare tra i primi risultati.

Ma cosa è accaduto?
io cercavo "correre per dimagrire" e mi viene consigliato "Corriere della Sera, Corriere dello Sport, etc.";  quindi mi ricordo che volevo anche leggere le ultime notizie della stampa e quasi automaticamente clicco sull'argomento proposto, vado a leggere il Corriere della Sera.

Ho dimenticato qualcosa?
forse si, cercavo: "correre per dimagrire"...
bene, adesso ci siamo! ma ho dovuto scrivere almeno il primo termine "correre" per ottenere i giusti suggerimenti, ma nel frattempo quanti siti web ho visitato?



In tutto questo, bigG non c'entra nulla, in effetti lo dichiara nelle proprie pagine e ci offre la possibilità di disattivare il Google Instant, quindi a noi la scelta!



Qui c'è un mio post, inerente l'argomento in parola, sul Blog di Davide
Caro Davide,
credo che tu abbia centrato l’obiettivo SEO, come sempre.
Credo anche al “fattore zero” ( la parte inesistente, quella non valutata volutamente ) della scelta di bigG : “il web è finito davvero”, esiste internet e un insieme di aggregatori di persone.
I navigatori più esperti troveranno “semplice” districarsi fra le proposte di GI, mentre gli altri, distratti dalle proposte di bigG ( è vero che l’occhio è più veloce della digitazione – ma questo lo sappiamo – ) vagheranno solo nell’insieme di “bubble web” più influenti della rete.
Un caro saluto.

E questa non è l'unica novità presente fra le nuove funzionalità di bigG!
Dimentichiamo pure il Dizzionario nella sua forma obsoleta, un tomo molto grande dove le ricerche ci costanto una certa fatica, bigG ci aiuta anche con la grammatica!
Come si evince dalla figura, la ricerca del termine ( ovviamente errato ) dizzionario viene sottolineata in rosso, quindi il correttore del motore di ricerca ci riporta alla ragione, "si scrive dizionario!"

I BUBBLE WEB grazie a Google Instant

Vediamo il test "alfabeto di Google" del WSJ
A: AOL, Amazon, AIM, Apple
B: Bank of America, Best Buy, Bing, Bed Bath and Beyond
C: Craigslist, Chase, CNN, Costco
D: Dictionary, Droid X, Dell, Drake
E: EBay, ESPN, Expedia, Eminem
F: Facebook, Facebook login, FIFA, Fandango
G: Gmail, Google Maps, Google.com, Glee
H: Hotmail, Hulu, Home Depot, Hopstop
I: Ikea, IPhone, IMDB, Inception
J: Jet Blue, Jetblue, JFK, Jersey Shore
K: Kmart, Kayak, Kohls, Katy Perry
L: LIRR, Lowes, Lost, LinkedIn
M: MapQuest, MySpace, MSN, MTA
N: Netflix, NJ Transit, New York Times, Nordstrom
O: Orbitz, ooVoo, Old Navy, Optonline.net
P: Pandora, PayPal, PetCo, People
Q: Quotes, QVC, Queens College, Quest Diagnostics
R: Realtor, Rite Aid, Run, Radio Shack
S: Staples, Sears, Skype, Sprint
T: Target, Twitter, TD Bank, Ticketmaster
U: UPS, USPS, UTube, Univision
V: Verizon, Verizon Wireless, Victoria Secret, VLC
W: Weather, Walmart, White Pages, Wikipedia
X: XBox, XM Radio, XE, XKCD
Y: Yahoo, YouTube, Yahoo Mail, Yelp
Z: Z100, Zappos, Zillow, ZIP Codes
in Italia?
A: alice, ansa, alitalia, alice mail
B: bnl, bmw, booking, better
C: corriere, calciomercato, corriere della sera, codice fiscale
D: dizionario, dizionario italiano, decathlon, dizionario inglese
E: ebay, expedia, euronics, edreams
F: facebook, face, fb, facebook login
G: giochi, gmail, gazzetta, google maps
H: hotmail, hotmail.it, habbo, hp
I: inps, ikea, il meteo, inter
J: juventus, java, job rapido, josef frank
K: kijiji, kipvid, kiko, kia
L: libero, libero mail, libero.it, la repubblica
M: meteo, msn, meteo.it, maps
N: nokia, netlog, nba, nikon
O: oroscopo, ora esatta, orari treni, opel
P: pagine bainche, poste, piknic, poste italiane
Q: quattroruote, quiz, quiz patente, quiubi
R: rai, ryanair, repubblica, rds
S: subito. Subito.it, sky, sisal
T: trenitalia, traduttore, tiscali, tim
U: unicredit, unieuro, unicredit banca, ubuntu
V: virgilio, vodafone, viamichelin, vlc
W: wikipedia, wind, waka waka, www.libero.it
Y: youtube, yahoo, you, yahoo mail
Z: zara, zoomarine, zingarate, zanichelli

Già da qualche tempo, bigG aveva introdotto il suo correttore grammaticale, in molte lingue., grazie ad accordi con gli editori. 
Ma questo non aiuta nessuno, in particolare i nostri giovani studenti che spesso ignorano la grammatica italiana e bigG contribuisce al "rilassamento da studio".
Pensate veramente che un motore di ricerca possa sostituirsi al classico metodo di studio? per quanto tempo resteranno impresse le parole corrette, nella nostra mente, sapendo che si può sempre contare su un motore di ricerca nel web?

0 commenti:

Posta un commento

Questo blog è a tua disposizione per aiutarti gratuitamente. Invia i tuoi commenti o visita la pagina delle informazioni.
Pur avendo contatti, non lavoro per Google. Se hai una domanda specifica su Google AdSense e Google AdWords, scrivi nel Forum Webmaster a http://google.com/webmasters
Grazie